Parte quarta

Diritto aperto

Comitato scientifico

Roberto Caso, Emanuele Conte, Giovanni Pascuzzi, Maria Chiara Pievatolo

La collana è composta di manuali di diritto in Open Access, cioè gratuitamente accessibili in Rete e riutilizzabili, grazie a licenze Creative Commons. Apertura non significa solo possibilità di condivisione attraverso Internet, ma anche dialogo del diritto con altre scienze e saperi. I testi si rivolgono a studenti universitari e a chi voglia accedere a conoscenze basilari quando occorra affrontare problemi teorici e pratici che mettono in gioco il diritto. In definitiva, Open Science significa scienza pubblica e democratica, cioè discussione indefinita che coinvolge chiunque sia disposto a fare uso pubblico della ragione. I manuali intendono rappresentare strumenti complementari a forme di didattica tradizionali e innovative che fanno leva sulle risorse in accesso aperto della Rete. Il testo (o l’ipertesto) del manuale costituisce solo un nodo di una trama di connessioni sviluppabili con diverse forme di comunicazione. Mentre la dottrina giuridica italiana sembra muoversi progressivamente verso l’apertura di diversi generi letterari (la rivista, la collana di monografie, la letteratura grigia), lo sviluppo di risorse formative aperte è solo all’inizio. Questa collana intende dare un contributo al genere letterario, forse il più importante, che mette in relazione vecchie e nuove generazioni di studiosi e costruisce ponti tra discipline differenti.